Il nostro Caro Amico Oleg ha vissuto in prima persona il crollo della cortina di ferro nel campo della musica elettronica. Ci raccontava di come, a qualche anno dalla fine dell’Unione Sovietica, ascoltare techno e frequentare certi ambienti fosse ancora un tabù.
Di certo il suono elettronico non era una cosa del tutto nuova nei territori sconfinati ex sovietici, c’era tutta una bella tradizione di musica elettronica sperimentale, della quale qui sotto puoi trovare un esempio:

Ma torniamo ai racconti del nostro amico Oleg, che si era abituato alla grande ascoltando la Detroit con i suoi amici e invece quando arriva in Italia..
 

dai è dura per tutti

Comunque qui sotto trovi una breve tracklist della musica che scaldava il cuore ai giovani russi. È tutta roba techno e, fra classici e meno classici, immagina che feste dovevano farsi in Russia agli inizi degli anni ‘90:

happiness